Vangeli gnostici, quali sono le principali letture

di Malvi Commenta

Quali sono le principali letture gnostiche tutt'oggi esistenti?

I vangeli gnostici si possono definire come un insieme di opere che hanno avuto inizialmente origine ad Alessandria d’Egitto, nel II secolo circa, in un ambiente dunque culturale già ai tempi particolarmente all’avanguardia. I vangeli gnostici fanno dunque parte di quella corrente mistico-filosofica nota a tutti come gnosticismo (gnosticismo cristiano in particolare).

vangelo

Nessuno dei vangeli gnostici è incluso nel canone della Bibbia di alcuna confessione cristiana, questo significa che i vangeli gnostici sono considerati vangeli apocrifi ovvero di quei testi che contemplano la figura di Gesù ma che non fanno parte del canone della Bibbia cristiano. Le scritture gnostiche sono comunque molte e risalgono tutte al II secolo. Molte sono andate perdute, altre invece sono state conservate nel tempo e ancora oggi esistono. Molti sono gli studi sullo gnosticismo, molti dei quali ripartiti dopo la scoperta fatta nel 1945 di una biblioteca gnostica presso il villaggio di Nag Hammâdi, nell’Alto Egitto. Di seguito, ecco la lista delle letture gnostiche tutt’oggi esistenti.

Testi della letteratura gnostica

Vangelo di Tommaso
Vangelo greco degli Egiziani
Sapienza di Gesù Cristo
Libro segreto di Giacomo o Apocrifo di Giacomo
Vangelo della Verità
Dialogo del Salvatore
Vangelo di Maria
Vangelo secondo Filippo
Vangelo di Giuda
Apocrifo di Giovanni o Libro di Giovanni Evangelista o Libro segreto di Giovanni o Rivelazione segreta di Giovanni
Vangelo di Mattia o Tradizioni di Mattia
Vangelo del Salvatore o Vangelo di Berlino
Vangelo della Perfezione
Vangelo di Eva
Vangelo di Bardesane
Libro di Tommaso il Contendente o l’Atleta
Pistis Sophia
Libri di Jeu
Vangelo copto degli Egiziani
Vangelo dei Quattro Reami Celesti

Foto | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>