L’occulto e il magico si fondono nell’Herbarium di Catania

di Malvi Commenta

A Catania, l’Herbarium è uno dei punti di riferimento per chi cerca soluzioni alternative alla medicina tradizionale per curare piccoli malanni. E dal 2010 è stata aperta una seconda ala, “Il quinto arcano”, che raccoglie oggetti legati al mondo esoterico e medievale.

Al quotidiano La Sicilia il dottor Lorenzo La Spada, che si occupa dell’angolo esoterico del negozio – spiega:

L’esoterismo ricerca la natura intrinseca di tutto ciò che ci circonda e che ai nostri occhi non appare. Sebbene palesato di recente, l’interesse per l’occulto e il magico lo abbiamo da sempre. All’apertura del nuovo reparto, però, eravamo titubanti. Quando la gente da fuori legge “articoli esoterici” si sente disturbata perché non è abituata ad una concezione che ha dato e continua a dare risultati. Per noi invece è una cosa normalissima

Ma cosa lega l’occulto all’erboristeria? Lo spiega Lorenzo La Spada:

Gli intrugli con le erbe trovano la loro origine proprio nel Medio Evo e nell’esoterismo allora praticato. È da lì che deriva ciò che noi facciamo oggi, ovvero combinare le ricette curative antiche alle erbe attuali». Ed è così che all’interno del “Quinto arcano” si viene avvolti da una musica medievale e da cappe, spade e numerosi altri oggetti legati al mondo magico ed occulto che trasportano i clienti in un mondo parallelo

Ti potrebbe interessare anche:

Agadah, esoterismo e mistero nel lungometraggio di Alberto Rondalli

The Broken Key, esoterismo e star nel film di Louis Nero

Esoterismo generale, i libri migliori (prima parte)

Esoterismo generale, cosa leggere (seconda parte)

Esoterismo generale, i libri più interessanti (terza parte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>